+

Dove sei: Homepage > Notizie > Sanatoria edilizia: come ottenerla?

Sanatoria edilizia: come ottenerla?

12-02-2021

Sanatoria edilizia, come ottenerla - photo by Luke Stackpoole on unsplash.com

 

Abuso edilizio e sanatoria edilizia sono dei concetti molto frequenti e comuni nel territorio italiano, tanto da rendere necessaria la formulazione di una normativa precisa (il DPR n. 380/2001, c.d. Testo Unico Edilizia - Titolo IV - Vigilanza sull’attività urbanistico-edilizia, responsabilità e sanzioni, Capo II - Sanzioni).

Quando si configura l'abuso?

Il DPR n. 380/2001 prevede 3 casi di abuso edilizio:

 

In quest'ultimo caso, le variazioni essenziali al progetto rientrano nelle seguenti condizioni:

La Legge 11 settembre 2020, n. 120 di conversione del decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76 recante "Misure urgenti per la semplificazione e l'innovazione digitale" (c.d. Decreto Semplificazioni) ha apportato parecchie modifiche al DPR n. 380/2001 tra cui l'inserimento del nuovo art. 34-bis sulle tolleranze costruttive che prevede:

"1. Il mancato rispetto dell’altezza, dei distacchi, della cubatura, della superficie coperta e di ogni altro parametro delle singole unità immobiliari non costituisce violazione edilizia se contenuto entro il limite del 2 per cento delle misure previste nel titolo abilitativo.
2. Fuori dai casi di cui al comma 1, limitatamente agli immobili non sottoposti a tutela ai sensi del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, costituiscono inoltre tolleranze esecutive le irregolarità geometriche e le modifiche alle finiture degli edifici di minima entità, nonché la diversa collocazione di impianti e opere interne, eseguite durante i lavori per l’attuazione di titoli abilitativi edilizi, a condizione che non comportino violazione della disciplina urbanistica ed edilizia e non pregiudichino l’agibilità dell’immobile.
3. Le tolleranze esecutive di cui ai commi 1 e 2 realizzate nel corso di precedenti interventi edilizi, non costituendo violazioni edilizie, sono dichiarate dal tecnico abilitato, ai fini dell’attestazione dello stato legittimo degli immobili, nella modulistica relativa a nuove istanze, comunicazioni e segnalazioni edilizie ovvero, con apposita dichiarazione asseverata allegata agli atti aventi per oggetto trasferimento o costituzione, ovvero scioglimento della comunione, di diritti reali".

Come sanare gli abusi edilizi?

Il Testo Unico Edilizia prevede 2 articoli per ottenere la sanatoria edilizia:

Immagini: