+

Dove sei: Homepage > Notizie > Condomini sostenibili: Vanke Headquarter Tower

Condomini sostenibili: Vanke Headquarter Tower

21-10-2021

vanke center shenzhen  - photo by steven holl architects on flickr

 

Non c'è alcun dubbio, i grattacieli sono stati per decenni il simbolo della modernità e del futuro.
Oggi però il futuro che ci immaginiamo è diverso da quello del passato e probabilmente il grattacielo non è la prima immagine che ci viene in mente. Spesso associato a degrado, inquinamento e al lavoro in ufficio (quasi scomparso con la pandemia), il grattacielo non rispecchia l'ideale di modernità che sempre più si sta affermando in termini di ecologia e sostenibilità.
Tuttavia si tratta pur sempre di una soluzione perfetta per l'aumento della popolazione mondiale e la conseguente diminuzione dello spazio possibile. Nelle attuali metropoli, in continua crescita, i palazzi che sfiorano il cielo sono l'unica soluzione abitativa.
Ma si può coniugare funzionalità ed ecologia? Esistono agglomerati urbani di edilizia green?
Ecco un esempio davvero d'avanguardia che ad anni di distanza dalla sua costruzione conferma che siamo sulla buona strada.

Vanke Headquarter Tower a Shenzhen (China)

La Cina non è certo nuova a questo tipo di costruzioni e sicuramente nelle sue metropoli la necessità di spazio ha creato virtù. Negli ultimi anni anche la riduzione delle emissioni e la vivibilità verde hanno interessato le nuove città, Vanke Headquarter Tower ne è un esempio.
Un insieme di otto blocchi accatastati e interconnessi tra di loro che culmina in un’unica torre alta 250 metri, progettati dallo studio di architettura olandese MVRDV.
Una struttura su più livelli interconnessi, con giardini pensili e tetti verdi, che cerca di creare una “città tridimensionale” dal ridotto impatto sull’ecosistema urbano.
L'edificio è situato su un terreno bonificato di gestione delle acque piovane. La laguna funge da stagno su cui si adagia questo grattacielo orizzontale perfettamente inserito nel paesaggio urbano in un estuario dai bordi morbidi. Come ecologia riparatrice, il paesaggio del Vanke Center lavora per mantenere gli ecosistemi nativi riducendo al minimo il deflusso, l'erosione e il danno ambientale associati alle modalità di sviluppo convenzionali. Il progetto è sia un edificio che un paesaggio, un intreccio di ingegneria sofisticata e ambiente naturale. Sollevando l'edificio dal piano terra, un parco aperto e accessibile al pubblico crea un nuovo spazio sociale in una comunità altrimenti chiusa e privatizzata. L'area del sito è di circa 60000 mq, di cui 45000 mq di giardino. Con l'aggiunta dell'area del tetto piantumato dell'edificio principale (circa 15000 metri quadrati) - l'area verde totale del progetto è approssimativamente uguale al sito prima dello sviluppo.

Un'ampia porzione del piano terra forma il tetto sopra gli spazi, queste aree del tetto paesaggistiche assorbono grandi quantità di pioggia nello stesso modo in cui lo farebbe il suolo naturale.

Giardini sommersi, cortili, stagni e tumuli piantati creano un sistema circolatorio per regolare e distribuire l'acqua piovana in tutto il sito. Oltre alle aree piantumate, ci sono diversi tipi di pavimentazione permeabile vengono utilizzate pietre di fiume locali, ghiaia frantumata, pietra a giunto aperto, cemento erboso e sabbia compressa. Questi manterranno molta pioggia prima che le grondaie secondarie la reindirizzino in una serie di stagni e zone umide che sono piantate con erbe palustri e loto. Questi sistemi funzionano collettivamente come una falda biologica che filtra, aera e irriga il paesaggio. Nessuna acqua potabile o comunale è utilizzata per la manutenzione o l'irrigazione.

Ogni faccia delle 26 facce dell'edificio è stata calcolata in base al guadagno di calore solare durante tutto l'anno e le sue lamelle sono regolate con precisione per l'orientamento del sole e controllate dinamicamente da sensori, aprendosi e chiudendosi in base al sole.
La facciata continua in vetro a tutta altezza porta la luce del giorno in profondità in tutti gli spazi interni grazie ai più recenti rivestimenti in vetro ad alte prestazioni. Questi rivestimenti garantiscono una migliore illuminazione naturale e una trasmissione del calore solare estremamente bassa. Ciò consente di risparmiare energia riducendo i carichi di raffreddamento. Il novanta percento degli spazi interni ha una vista diretta verso l'esterno.

Immagini: