+

Dove sei: Homepage > Notizie > Progettare casa: poche semplici regole

Progettare casa: poche semplici regole

18-11-2021

progettare casa poche semplici regole

 

Poter scegliere di costruire la propria casa partendo da zero è certamente un lusso per pochi di questi tempi, ma sicuramente un vantaggio che permette di definire i minimi dettagli e cucire su misura il proprio spazio.
Ma come fare? Quali sono le cose da considerare? Come si progetta un’ abitazione?
Ecco alcune semplici, ma basilari regole.

1) Stile di vita

Il punto di partenza è sicuramente quello di progettare in base alle proprie esigenze di vita, il numero delle persone che vivranno nell'abitazione e orientativamente, quindi, il numero delle stanze necessarie per garantire spazi funzionali per tutti.
Ovviamente il tutto va calcolato sulla superficie che si ha a disposizione per edificare. É comunque basilare organizzare lo spazio simulandone l'uso: quanti ambienti si vogliono ottenere? Di che tipo? Ad esempio 1 soggiorno, 1 cucina, 3 camere, 2 bagni, 1 lavanderia e 1 ripostiglio ecc...

Esistono dimensioni minime per l'abitabilità, solitamente quelle indicative fanno riferimento a metrature del tipo: living con cucina open space di circa 35mq, 1 camera matrimoniale di circa 18mq, 1 camera da letto doppia di circa 14mq, 1 camera da letto singola di circa 9mq, 1 bagno grande di circa 8mq con vasca, un bagno piccolo di circa 3 mq con doccia ecc...

2) La luce

L'orientamento dell'abitazione e la disposizione delle camere dovrebbe seguire i ritmi di luce e ombra, ovvero l'esposizione a sud e nord e ad est ed ovest.
L’illuminazione corretta degli ambienti interni è fondamentale sia per il benessere che in termini di risparmio energetico.
Va, quindi, considerato che il clima e l'illuminazione varia a seconda dell'asse Nord-Sud o Est-Ovest in questo modo:
NORD: non c’è mai il sole, la luce è sempre uniforme, esposizione a venti freddi in inverno.
EST: sole al mattino, piacevole in primavera/estate, freddo in autunno/inverno.
SUD: sole basso nelle ore centrali invernali, allo zenit in estate per cui ci si protegge facilmente dalla radiazione solare diretta con oggetti poco profondi.
OVEST: forte soleggiamento al pomeriggio, in ombra tutta la mattina.

3) Stile preferito

Classico o moderno, minimal o country, shabby chic o industriale, total white o colori forti... la scelta è davvero ampia.
Definire in fase di progettazione lo stile di arredamento aiuta a definire gli spazi partendo dagli elementi fissi, come le disposizioni murarie, le aperture, le pareti attrezzate, eventuali camini ecc.
Da ciò dipendono i materiali che andranno a definire e rivestire i vostri spazi: l'uso del legno per ambienti classici e retrò; marmi, vetrate e spazi ampi per case moderne.
Lo stile deve essere frutto della vostra personalità poiché la casa dovrà avvolgervi come una seconda pelle.

4) In ultimo, ma non ultimo, è sempre meglio affidarsi a professionisti qualificati

Oltre ovviamente alle competenze, alla maestria e alle regole, confrontarsi con dei professionisti aiuta a chiarire e definire meglio le idee, soprattutto in fase di progettazione.

Immagini: